martedì 1 marzo 2011

Jacket Potatoes mediterranee e britanniche... si può fare!

jacket potatoes


















Continuano i miei esperimenti alla scoperta della cucina britannica (e americana). Così ho preparato le Jacket Potatoes. Lo so, starò diventando monotona nell'ultimo periodo, sempre con queste ricette dei paesi del cibo spazzatura... ma non posso farci nulla, sono riuscita a scovare anche le cose buone che queste culture hanno inventato (o reso celebre, nel caso degli Stati Uniti) in fatto di cucina.

Si può senz'altro discutere che esagerano con il burro (invece noi l'olio lo usiamo con il contagocce vero?) o che il fritto non manca mai neanche a colazione sulle tavole di americani e britannici, ma anche loro offrono tanti piatti sfiziosi, che possono finalmente prendere il posto della nostra solita immancabile pasta (basta non se ne può più!).

Le Jacket Potatoes sono tipiche dei paesi anglosassoni: qui le patate vengono consumate praticamente tutti i giorni, spesso si fanno "mashed" schiacciate, o in "soup" la zuppa, ma fortunatamente la fantasia inglese è andata ben oltre proponendo un modo più goloso per gustare le patate: creando appunto le patate ripiene/in camicia o jacket potatoes!

Di solito queste patate sono riempite con del burro, formaggio (il cheddar), bacon o fagioli. Naturalmente si possono farcire con ciò che si preferisce (io ci vedo bene anche funghi, piselli, salsiccia, tonno...) ma oggi ho voluto fare un mix di culture culinarie quella mediterranea e quella britannica preparando queste Jacket Potatoes con salmone affumicato, pomodori secchi, robiola e erbe provenzali.

Attenzione! Ci tengo a precisare che queste patate si mangiano con la buccia! Lo so sembrerà un'eresia per qualcuno, ma posso assicurarvi che mangiare solo il cuore morbido delle patate senza la corazza croccante della buccia è una grande perdita! Provate e poi fatemi sapere!

E' importante, inoltre, che le patate siano "nuove", dalla consistenza dura, e dalla buccia liscia.

Ingredienti per 2 persone:

2 patate
olio
sale
robiola
pomodori secchi
salmone
erbe provenzali (mix di rosmarino, menta, timo, maggiorana, finocchio)


Scaldate il forno a 200 gradi. Lavate accuratamente le patate in modo da eliminare ogni residuo di terra. Asciugatele. Con una forchetta appuntita forate bene le patate. Strofinatele con dell'olio e del sale, successivamente avvolgete le patate (una ad una) in un foglio di alluminio e riponetele nel forno per circa 1 ora. Quando le patate saranno soffici, aprite l'alluminio e fatele arrostire per altri 10 minuti.

Tagliate a pezzettini il salmone e i pomodori secchi. Mescolateli con la robiola e aggiungete le erbe provenzali.

Tirate fuori le patate dal forno, fate un taglio sopra ognuna e riempitele con la crema, servite calde.



Mediterranean and British Jacket Potatoes

My experiments with British and American cuisine are going ahead. So today I've prepared Jacket Potatoes. I know, I'll become monotonous in recent times, but I can not help it, I love british and american food.

In fact, these cultures also offer many delicious dishes, that may eventually take the place of our usual pasta!

The Jacket Potatoes are typical of Anglo-Saxon countries: here the potatoes are eaten almost daily, often they eat them mashed, or in soup, but thankfully the English imagination has gone far beyond, offering a greedy way for cook the potatoes: the stuffed potatoes or jacket potatoes!

Usually, these potatoes are filled with butter, cheese (the cheddar), bacon or beans. Of course you can fill them with what you prefer (mushrooms, peas, sausage, tuna ...) but today I wanted to do a mix of culinary cultures: Mediterranean and the British: so here they are the Jacket Potatoes with smoked salmon, sunblushed tomatoes, creamy cheese and provencal herbs.

Warning! I want to clarify that these potatoes must be eaten with the peel! I know it will seem heretical to someone, but I can assure that they are really good!

It is also important that the potatoes are "new", of hard consistency, and with smooth skin.

Serves 2:

2 potatoes
oil
salt
creamy cheese
sunblushed tomatoes
salmon
provencal herbs (mix of rosemary, mint, thyme, marjoram, fennel)


Preheat the oven to 200 degrees. Wash the potatoes to remove any remaining dirt. Dry them. With a sharp fork pierced the potatoes. Rub them with oil and salt, then wrap the potatoes (one by one) in aluminum foil and store them in the oven for about 1 hour.
When the potatoes are soft, open the aluminum and roast for another 10 minutes.

Cut the salmon and sunblushed tomatoes into small pieces . Mix with the creamy cheese and add the provencal herbs.

Take out the potatoes from the oven, take a cut above and fill each with the cream, serve hot.

15 commenti:

  1. Mai provate al salmone! Solo con il cheddar :)
    Sono una delizia e molto semplice!
    Quando ero a Londra in Erasmus le prendevamo spesso anche in mensa...ma c'era gente che le consumava anche alle 11 del mattino o alle 4 del pomeriggio, anche quelle coi fagioli... aiuto! io mi schifavo, merenda a base di patate e fagioli non è proprio my cup of tea ;-)

    RispondiElimina
  2. buoneeeee, ottimo abbinamento!!

    RispondiElimina
  3. Ciao carissima....io adoro la cucina USA, che non è solo spazzatura....ci ho sempre mangiato benissimo...per me puoi continuare..non sei per niente monotona.... e queste tue JAcket Potatoes...mi piacciono tanto!!Baci, Flavia

    RispondiElimina
  4. Mai provate ma assolutamente da fare!!! Le patate con la buccia le ho mangiate anche alle Canarie; lì si usa cona salsa verde buonissima e il sale grosso sopra.. mmhhh
    Complimenti e baciotti!!
    Eli

    RispondiElimina
  5. Non solo si può, si deve!!!! Mi ci hai fatto venire, per altro, una nostalgia tremens :/

    RispondiElimina
  6. Sai che sono veramente interessanti queste patata.
    Le devo rifare sicuramente per provarne il gusto,che mi ha incuriosito molto.
    Un abbraccio e una buona serata.
    Fausta

    RispondiElimina
  7. @ passiflora: buono il cheddar!!!! infatti le jacket potatoes al salmone mi sa che non sono molto comuni in inghilterra, ma ci sta davvero bene! ma dai hai fatto l'erasmus a londra? che bellooooo!

    @ cleare: grazie! ;)

    @ EliFla: grazie, lo so che tu sei peggio di me con la cucina americana! continuerò continuerò, don't worry! ;)

    @ il gamberetto: davvero le fanno anche alle canarie? credo che la salsa a cui ti riferisci è il "mojo verde" che se non stai attenta a pronunciare la "j" nel modo giusto (con un'inevitabile sforzo per la gola) capiscono tutt'altro... ovvero un'altra "salsa" schifosa e appiccicosa che produce il nostro naso... schifo eh???? :D

    @ reb: mi dispiace averti fatto venire nostalgia, si può rimediare solo cucinando queste patate allora!

    @ mousse: ciao! si guarda sono davvero versatili e gustose, provale sono anche semplicissime da preparare!

    RispondiElimina
  8. buoneee le patate fatte così! Anch'io a Londra le ho mangiate spesso. Qui a roma, invece, c'è un ristorantino svedese che le fa da paura!!!
    baci

    RispondiElimina
  9. Brava Vale come sempre!!Adoro le jacket potato e questa farcia è davvero gustosa!!Mi trovi assolutamente d'accordo sulla propaganda della tavola d'oltremanica e d'oltreoceano,sia essa dolce o salata,lo sai bene...ora unisciti al contest cioccoloso,aspetto di vedere una bella torta al cioccolato,meglio di te chi altri??Buonanotte fede.

    RispondiElimina
  10. strepitose queste patate, non le conoscevo. le proverò, mi strizzano l'occhietto!
    bacioniiii!!!

    RispondiElimina
  11. Ciao! un perfetto connubio tra tradizioni diverse...ma le patate davvero ci uniscono in tutto il mondo!!
    Non abbiamo mai provato a cucinarle in questo modo, e ci intriga il condimento mediterraneo, con in più il salmone! bravissima! ce le segnamo subitissimo da provare!
    baci baci

    RispondiElimina
  12. Condivido tutto ciò che hai scritto sulla cucina britannica e americana!
    La cucina italiana resta x me sempre la migliore ma... certi piatti stranieri fanno proprio gola!

    RispondiElimina
  13. torno da un giro britannico di un paio di giorni...e mi vedo queste meraviglie! :-) buoneeeeee
    senti, se ti va, senza impegno, ho una sorpresina per te, la troverai da domani, baci e buona serata!
    www.pasticcincucina.it

    RispondiElimina
  14. Ciao, eccomi qui...il tuo blog è molto carino e questa prima ricettina che leggo è meravigliosa......Ti seguirò nelle tue prossime preparazioni! Ti ringrazio per i complimenti sul mio risottino ;)

    RispondiElimina
  15. Questa ricetta la devo proprio provare! Grazie per averla condivisa.

    RispondiElimina